06 - 04 - 2013 RAGAZZI "A", ottimo esordio nella prima di campionato

 

I ragazzi “A” di Cristian Giovanelli, coadiuvato da Piero Fabbri e Sergio Zucconi cominciano nel migliore dei modi il campionato federale, vincendo nettamente contro il Rimini 86. Entrambe le difese giocano poco, la differenza la fanno i lanciatori, con un Rimini Riviera che dimostra inequivocabilmente una marcia in più in tal senso.

L’incontro è a senso unico: la mancanza di precisione dei lanciatori del Rimini 86 (17 basi ball e diversi lanci pazzi) permette al Rimini Riviera di marcare 18 punti in cinque riprese (20 è il massimo per regola) con 5 valide e solo 4 eliminazioni al piatto. Per contro i nostri lanciatori, molto ben assistiti dalla difesa (a fine partita nessun errore nel nostro score) concedono le briciole, con solo una leggera flessione nell’ultimo turno difensivo, a vittoria matematicamente raggiunta, permettendo alle mazze avversarie di segnare il punto della bandiera.


La formazione partente:

 Panzetta 1, Frisoni 2, Tufano 3, Pini 4, Pedrazzi 5, Cianci 6, Fabbri 7, Ridolfi 8, Baldini 9. Entrati successivamente Mariani, Bruno, Crescentini.

 

Successione punteggio:

Rimini 86          0 0 0 0 0 1

Rimini Riviera  4 4 4 4 2 x


Partente Pietro Panzetta, al suo esordio come lanciatore. Durante la fase invernale mi ha stupito per la crescita tecnica - ci dice Cristian Giovanelli -  Pietro gioca da tre stagioni e lo scorso anno non aveva lanciato ne' si era allenato in tale ruolo. In lui ho visto qualcosa, e grazie ai Coach Norri e Zucconi questo qualcosa è diventato importante”. Pietro ha ripagato la fiducia concessa dimostrando di saperci fare: tre riprese complete con cinque Strike out e buona tenuta sino alla prima parte della terza ripresa, dove la stanchezza (51 lanci) ha cominciato a farsi sentire.

A Panzetta si succedono poi per 2.2 riprese il collaudato Enrico "sicurezza" Cianci quindi come closer il più piccolo (ma solo per età) della squadra Davide Pedrazzi, che si dimostra efficace (3K in 1.1 riprese) nonostante l’ingresso a freddo che lo penalizza un po’ nella chiusura della quinta ripresa.

Da segnalare l’esordio in assoluto per Mattia Bruno (2003) e Luca Crescentini (2001): entrambi vanno in base (Luca con una valida), corrono bene sulle basi seguendo il gioco e i segnali dei suggeritori, quindi segnano il loro primo punto della “carriera”.

Particolare menzione anche per la prestazione di Lorenzo Tufano, che dopo aver perso quasi due mesi di allenamento causa ripetuti infortuni, rientra in squadra in extremis e schierato in prima base dimostra di non aver dimenticato come si usa il guanto.


Avrei voluto vedere più aggressività nel box di battuta – conclude Giovanelli – perché non si può sempre confidare nella base ball per andare in base, ad ogni modo la squadra si è comportata molto bene in difesa, e poiché il segreto per vincere è “primo: non prenderle” mi ritengo comunque soddisfatto per la prestazione del gruppo.

Domenica prossima incontreremo i Goti di Godo. La partita, quantomeno sulla carta, si preannuncia più tirata della prima. La difesa incontrerà palle più veloci e, per portare a casa il risultato, anche  il box di battuta dovrà dare il suo contributo. Da martedì tutti in campo per gli allenamenti, consapevoli che quello di oggi è stato solo un buon antipasto, ma non è detto che siano tali le portate centrali. In gamba, Ragazzi!


HOME PAGE                              NEWS RAGAZZI