07 - 04 - 2013 IBL2: Opening day al chiaroscuro

 

E' Partito l’inedito Campionato di Baseball del Rimini di Italian League 2^ Divisione

Quest’anno il campionato di IBL 2 è unito a quello di A Federale, in una stagione dichiarata dai più come un “polpettone” da quanti prospettano una lotta impari tra le giovani formazioni di IBL2 contro le più quotate Squadre della serie A. In realtà, obiettivo della Federazione è stato il contenimento dei costi per le società, attraverso due gironi con trasferte ridotte ai minimi termini e un terzo complicato dalla trasferta di Messina.

Dopo la prima giornata, almeno nel girone B dove si trova inserita la formazione dei Pirati di Rimini, i risultati hanno invece confermato il perfetto equilibrio tra le squadre di diversa estrazione tecnica, con 4 vittorie per la serie A e 4 per la IBL2.

Per il Rimini Baseball IBL 2 è stato un “opening day” al chiaroscuro, in sintonia con la fredda giornata di primavera: in GARA 1, partenza che ha lasciato letteralmente di stucco la squadra avversaria del Sala Baganza (PR), sorpresa dalla potenza in attacco e dalla solidità del monte di lancio del Rimini, mentre in GARA 2 i giovani e aspiranti Pirati si sono improvvisamente spenti e hanno consentito il ritorno della squadra emiliana, formata quest’anno da un roster senza stranieri.

Gara 1

Questa la formazione partente del Rimini IBL2 nel primo incontro:

54/3b DI FABIO; 15/ss FABBRI; 50/c CIT; 27/dh PANDOLFI S; 10/lf BACCELLI; 30/1b BANNINI; 19/cf PELLEGRINI M; 51/rf BABINI B; 62/2b PAPINI; 7/p RICCI

Nel primo incontro partenza a spron battuto per i ragazzi riminesi che demoliscono subito il miglior lanciatore degli avversari con una serie di 6 valide, tra cui i doppi di Pandolfi e Baccelli che, aggiunti alle 5 basi ball concesse nei primi due inning, portano i riminesi in vantaggio per 6 a 1; nel frattempo, il Sala Baganza segna il punto sulla partenza a freddo di Amerigo Ricci Masotti che concede qualche base ball di troppo per poi riprendersi egregiamente nei 4 innig successivi e non concedere più nulla alle mazze avversarie.

Al terzo inning il Rimini mette sul tabellone un altro punto sul nuovo lanciatore del Sala, con i singoli di Di Fabio e Cit e grazie alla valida di Pandolfi, mentre la difesa avversaria che cerca l’out in prima base.

Poi la partita si stabilizza con Ricci Masotti che tiene a freno l’attacco emiliano, mentre quello romagnolo sembra pago di quanto ottenuto.

A metà della 5^ ripresa il Sala invia sul monte di lancio l’esperto Bova che esce da una situazione difficile dopo essere stato toccato duramente in sequenza da Di Fabio e Fabbri, in seconda e terza su lancio pazzo, mettendo strike out Pandolfi e Baccelli.

Al sesto Ricci Masotti lascia il monte all’esordiente (in IBL2) Gasperoni che, complice la mancanza di familiarità con il monte di Rimini e la con la nuova categoria, parte contratto e viene toccato ripetutamente in campo esterno per il secondo punto del Sala. Il terzo punto arriva grazie a una serie di giochi difensivi su battute in diamante.

Al cambio di campo, la reazione riminese è immediata: con tre singoli di Papini, Di Fabio e Fabbri i padroni di casa ristabiliscono le distanze, che non cambieranno più, per il definitivo 9 a 3 per i romagnoli.

Al settimo doppio cambio dei lanciatori, con Luca Di Raffaele a lanciare per il Rimini; grande prova di carattere per il giovane riminese che, partendo anche lui leggermente contratto, subisce due singoli, ma trova prontamente un controllo perfetto e chiude l’inning senza tanti patemi, mettendo sul tabellino anche uno strike out.

All’ottavo inning è Tommaso Cherubini a bloccare le velleità avversarie, portando la squadra al finale di 9 a 3 sugli esterrefatti parmensi.

Da segnalare nel box di battuta Di Fabio con 3 su 5, Fabbri 2 su 5, Pandolfi 2 su 5 con un doppio, Baccelli 2 su 4 con un doppio, Bannini 2 su 4 e Babini Battista 1 su 2.

la prestazione dei Lanciatori

                        

Rimini Riviera  

ip 

er 

bb 

so 

wp 

bk 

hbp 

ibb 

ab 

bf 

fo 

go 

RICCI MASOTTI Amerig W,1-0 

5.0 

16 

23 

GASPERONI Davide  

1.0 

DI RAFFAELE Luca  

1.0 

CHERUBINI Tommaso  

2.0 


Gara 2

Questa la formazione partente del Rimini IBL2 nel secondo incontro:

54/3b DI FABIO; 15/ss FABBRI; 50/c CIT; 27/1b PANDOLFI S; 10/lf BACCELLI; 61/dh GALLUZZI S; 51/rf BABINI B; 62/2b PAPINI; 1/cf PELLEGRINI J; 36/p NORRI

Nella seconda partita la “verve” che aveva caratterizzato sia l’attacco che la difesa riminese sembra si sia spenta senza alcun motivo apparente. Nonostante il numero maggiore di valide del Rimini, con i lanciatori avversari che non sembrano irresistibili, la formazione romagnola non ha mai trovato lo sprint necessario per ribaltare la situazione.

Con Alessandro Norri partente sul monte la partita sembra avviarsi sulla buona strada, con tre facili out di cui un k già al primo inning, mentre in attacco i singoli di Fabbri e di Pandolfi e il doppio di Baccelli portano in vantaggio il Rimini con il punto che rimarrà quello “della bandiera”.

Al secondo attacco il Sala passa in vantaggio, complice la difesa fallosa con Norri in difficoltà con l’area dello strike: su una facile battuta in diamante Fabbri assisste alto in prima e Pandolfi, nel tentativo di raggiungere la pallina, commette ostruzione sul corridore, al quale l’arbitro assegna la seconda base; sull’ulteriore battuta in diamante lo stesso corridore arrivava in terza, mentre sulle successive due battute valide e una base ball concesse il Sala costruisce i punti del sorpasso.

La partita non offre altri spunti fino al 5°, dove probabilmente l’inusuale alto numero di lanci effettuati da Norri e la spenta vena agonistica dell’intera squadra consente al Sala di allungare con tre basi ball e 1 valida ottenute.

Al sesto Norri lasca il monte a Gasperoni con un uomo in terza; il nuovo pitcher, alla sua seconda prova della giornata, nulla può sulla volata di sacrificio che frutta al Sala il quarto punto, riuscendo però a chiudere ottimamente ottenendo anche uno strike out. Il turno di attacco riminese si spegne, invece, sul nuovo lanciatore parmense lasciando le basi piene.

Dopo un settimo inning a zero per entrambe le squadre, all’ottavo Gasperoni, con due eliminati, concede una base su ball ed una valida e fa avanzare i corridori grazie ad un lancio pazzo; ma l’inning si chiuderebbe senza segnature se non fosse per l’errore di Baccelli, spostato dall’area esterna in terza base, che assistendo in prima per il facile terzo out, tira per terra davanti a Pandolfi che nulla può per fermarla, consentendo ai corridori presenti in seconda ed in terza di arrivare a casa base. E’ il turno di salire sul monte del giovanissimo Luca Soatin, classe ’96, che pur riempiendo le basi riesce a chiudere l’inning senza altri danni.

Al nono il Sala allunga sino al definitivo 7 a 1 con l’attacco che riesce a prendere le misure a Soatin mettendo a segno un paio di valide, ma il lanciatore riminese riesce a concludere la sua ottima prova con uno strike out. All’ultimo assalto il Rimini non riesce ad andare oltre un paio di valide in sequenza di Di Fabio e Mattia Pellegrini lasciando con rammarico la vittoria agli emiliani.

Da segnalare nel box di battuta Di Fabio con 2 su 4, Pandolfi 2 su 4, Baccelli 1 su 2 con un doppio, Galluzzi Enrico 1 su 1 e Pellegrini Mattia 1 su 2.

la prestazione dei Lanciatori

                            

Rimini Riviera  

ip 

er 

bb 

so 

wp 

bk 

hbp 

ibb 

ab 

bf 

fo 

go 

NORRI Alessandro L 

5.1 

21 

25 

GASPERONI Davide  

2.1 

12 

SOATIN Luca  

1.1 


HOME PAGE                              NEWS IBL2