12 - 05 - 2013 Sesta giornata del Campionato del Rimini di IBL2

 

Quarta doppietta di fila e secondo posto in classifica in solitario per il Rimini Baseball che non fa sconti e sconfigge la pur solida ed esperta Imola in due incontri abbastanza equilibrati, ma che i romagnoli non hanno mai temuto di perdere.

Prima partita

Questa la formazione partente del Rimini IBL2 nel primo incontro:

54/ss DI FABIO; 62/2b PAPINI; 34/cf CELLI; 27/1b PANDOLFI S; 10/lf BACCELLI; 50/c CIT; 61/dh GALLUZZI S; 14/rf GALLUZZI E; 6/3b CIANCI; 7/p RICCI

          

            Sequenza punteggio          R  H  E

Redskins Imoa  1 0 0 0 0 0 0 0 0 - 1  4  1

Rimini Riviera  0 0 0 0 0 1 0 2 X - 3  9  1

La prestazione dei lanciatori:

Rimini Riviera      ip  h r er bb so wp bk hbp ibb ab  bf  fo go

RICCI M. A.    M. 6.1 2 1  1   8   3   1    0    0     0  19   27  9   5

NORRI A.        W 2.2 2 0  0   0   0   0    0    0     0    9   10  2   5

Solo per il primo inning del primo incontro l’Imola ha fatto relativamente paura alla compagine del Rimini che partiva con Ricci Masotti sulla pedana. L’inizio, come a volte succede al giovane pitcher riminese, non era dei più felici, con una grande difficoltà a trovare l’area dello strike. Con quattro basi ball consecutive entrava il punto automatico imolese, che si sarebbe poi rivelato l’unico dell’intera giornata.

  

Dal secondo inning in poi l’Imola sarebbe arrivata in terza solo una volta all’ottavo.

 

L’esperto lanciatore imolese Lentini riusciva a tenere a freno le mazze riminesi, che solo con il trio 8-9-1 del turno di battuta riusciva a dargli qualche dispiacere; così come al sesto l’azione da manuale che comporta il pareggio del Rimini: Giulio Cianci, classe 1997 al suo debutto da titolare in terza base, dopo una bella valida al turno precedente, batte una palla profonda sull’interbase che non riesce a giocare e arriva salvo; Di Fabio, anche lui con una valida all’attivo, con un perfetto bunt lo spinge in seconda; Papini batte valido a destra e fa occupare di fatto gli spigoli di terza e prima; Celli con la classica volata di sacrificio fa siglare a Cianci il punto dell’1 a 1.

 

Al settimo Norri sostituisce un Ricci Masotti decisamente cresciuto fino a quel momento e chiude l’incontro con una buona prestazione che gli vale la vittoria del’incontro; vittoria che si delinea all’ottavo attacco riminese dove probabilmente uno stanco Lentini non riesce più a frenare i ragazzi del Rimini che battono valido in sequenza; inizia Di Fabio con un singolo sul lanciatore, Papini con un bunt lo manda in seconda e Celli con un’altra valida lo spinge a casa per il punto del sorpasso. Ma non è finita, perché batte valido anche Simone Pandolfi che spinge fino in terza Celli che successivamente segna il punto della sicurezza sull’ulteriore valida questa volta di Baccelli.

 

Da segnalare nel box di battuta: Lorenzo Di Fabio con 2 su 3.

 

Seconda partita

Questa la formazione partente del Rimini IBL2 nel secondo incontro:

54/ss DI FABIO; 62/2b PAPINI; 27/1b PANDOLFI S; 50/c CIT; 10/dh BACCELLI; 34/cf CELLI; 61/lf GALLUZZI S; 19/rf PELLEGRINI M; 6/3b CIANCI; 32/p CHERUBINI

          

            Sequenza punteggio           R  H  E

Redskins Imola  0 0 0 0 0 0 0 0 0 - 0  7   0

Rimini Riviera   2 0 0 0 1 2 0 0 X - 5 11  0

 

La prestazione dei lanciatori:

Rimini Riviera      ip  h r er bb so wp bk hbp ibb ab  bf  fo go

CHERUBINI         7.0 6 0  0   2   6   0    0    1     0   24  27  4   8

DI RAFFAELE     1.0 1 0  0   1   2    0   0    1     0     4    6  1   0

BIONDI Aless.      1.0 0 0  0   0   0   0    0    0     0     3    3  2   1

Nella seconda partita il pitcher riminese iniziale era Tommaso Cherubini che in sette inning concedeva soltanto delle briciole agli avversari che raggiungevano il cuscino di terza solo una volta. In attacco il Rimini metteva subito in chiaro come sarebbero andate le cose: Di Fabio batteva valido a sinistra, Papini lo seguiva con una battuta al centro, Pandolfi riempiva le basi con una base ball e Cit con un lungo singolo a destra portava a casa i primi due punti riminesi.

 

Dopo tre inning in cui gli avversari hanno visto poco le basi e l’attacco di casa sembrava accontentarsi del vantaggio, Papini in base su ball raggiunge casa base grazie ai singoli in sequenza di Celli e Baccelli per il 3 a 0. Nel successivo attacco il vantaggio aumentava ancora con Di Fabio che batteva un singolo (un ottimo 4 su 8 di giornata per lui) seguito dal triplo in mezzo agli esterni di Papini per il 4 a 0 (per uno strabiliante 4 su 7 sui due incontri) e dal singolo di Pandolfi al centro per il definitivo 5 a 0. A questo punto si procedeva con il cambio dei lanciatori: per il Rimini all’ottavo Luca Di Raffaele sostituiva Cherubini.

 

L’inizio per lui era leggermente difficoltoso, con qualche ball di troppo che lo portava a riempire le basi con una base ball, una valida ed un colpito ma con due out sul tabellone; un perfetto tris di lanci mette k il terzo out; anche la sua prova finirà qui per essere sostituito da Alessandro Biondi che fa lavorare bene la difesa con tre battute e tre out.

 

Da segnalare nel box di battuta: Mattia Papini con 3 su 4 di cui un triplo e ancora Lorenzo Di Fabio con 2 su 5.


HOME PAGE                              NEWS IBL2