14 - 04 - 2013 Ragazzi "A", stop casalingo contro i Goti di Godo

I Ragazzi del Rimini Riviera, di fronte ad un avversario fisicamente e tecnicamente superiore, tentano di resistere restando in partita sino alla fine, poi al sesto attacco del Godo incassano 4 punti e la partita finisce con un 3-9 che punisce eccessivamente i padroni casa. Due le assenze importanti per il Rimini: il capitano Umberto Frisoni, primo ricevitore, e Silvano Insigne, mancino dalla mazza decisamente pesante.

Già lo scorso anno i Goti avevano fatto vedere belle cose, e quest’anno le riconfermano dimostrando un’ulteriore crescita (voci di corridoio ci hanno parlato di ben tre loro giocatori in odore di selezione nazionale per i mondiali IBAF Under12 che si terranno a fine luglio a Taiwan).


La formazione partente:

 Cianci 1, Mariani 2, Tufano 3, Pini 4, Pedrazzi 5, Panzetta 6, Fabbri 7, Ridolfi 8, Baldini 9. Entrati successivamente Bruno e  Crescentini.

 

Successione punteggio:

Goti                   0 3 0 1 1 4 = 9 

Rimini Riviera  0 0 0 1 2 0 = 3


I bravi lanciatori avversari intimidiscono le nostre mazze che riescono a farsi sentire solo a tratti. Per contro abbiamo una prestazione non brillantissima del nostro monte unita ad una difesa a volte pasticciona, Il gioco aggressivo dei Goti paga, nonostante a fine gara possiamo contare diverse eliminazioni per toccata, di cui due a casa base, una in terza e un colto rubando tra la terza e casa base.

La prima ripresa non vede marcature da parte di nessuna squadra, ma risulta subito evidente come il Rimini Riviera faccia più fatica degli avversari a portare a termine il proprio turno difensivo. In attacco riusciamo a mettere in base solo un giocatore, grazie ad una base ball (Panzetta).

Nella seconda scatta il terrore di ogni difesa: il Flipper! Con due uomini in base i Goti battono un bel singolo che tra prese mancate, lanci e rilanci frettolosi fatti all’inseguimento di improbabili eliminazioni porta a casa tutti e tre i corridori, mentre sul nostro score appaiono 3 errori difensivi commessi nel giro di una decina di secondi. In attacco nessuno dei nostri raggiunge la prima base.


Terzo Inning e il copione non cambia molto: la nostra difesa tiene, anche se a fatica, ancora una volta a zero gli avversari, ma lo fanno anche i Goti, il cui partente invece, come al solito, non lascia scampo ai nostri, che per la seconda volta riescono a mettere un uomo in base, questa volta su un colpito (Baldini).

Al quarto l'obbligatorio cambio di lanciatori e una luce si intravede all'orizzonte. Il Godo segna il suo quarto punto, ma ci riescono anche i nostri, grazie ad un singolo di Enrico Cianci, che poi ruba seconda e terza, quindi viene portato a casa da una toccata interna di Davide Pedrazzi, che però non riesce ad arrivare salvo in prima. 

Quinta ripresa. Ancora un punticino dei Goti, ma risveglio del nostro attacco: Luca Crescentini batte valido, spinto poi in seconda dalla base ball di Francesco Ridolfi. Un successivo lancio pazzo permette ai nostri corridori di rubare, entrambi, una base. Ci pensa poi Pietro Panzetta, con un'altra valida a spingere a casa entrambi, per il momentaneo 3-5.

Nella sesta ripresa si infrange il sogno della rimonta: Pedrazzi, che al quinto aveva rilevato Panzetta sul monte, viene incontrato tre volte e i Goti, aiutati anche da un paio di basi ball, marcano quattro punti che chiudono matematicamente l'incontro. Il morale è a terra, e il nostro ultimo attacco, nonostante due basi ball (Pedrazzi e Tufano) e una valida di Mariani non aggiunge punti sul tabellone.


Ragazzi, sono più forti di noi e hanno vinto, punto e stop - dice il Manager Giovanelli al gruppo durante il briefing di fine partita - Mi spiace solo di alcuni errori di concentrazione perchè, senza i quali, avremmo segnato qualche punto in più e ne avremmo subìto qualcuno in meno. Avete buone potenzialità, ma solo se darete tutti il massimo arriveranno le meritate soddisfazioni.

La prossima settimana incontreremo, a Rivabella, i temibili Falcons "B", che si sono aggiudicati il torneo invernale delle Giovani Marmotte, e che hanno dimostrato di essere superiori anche ai compagni dei Falcons "A", nonostante siano tutti di un anno più piccoli. Contando che il consiglio di Cristian Giovanelli abbia un seguito, facciamo il nostro miglior in bocca al lupo ai Ragazi "A" del Rimini Riviera!


HOME PAGE                              NEWS RAGAZZI