14 - 07 - 2013 Si chiude la Regular Season del Rimini Riviera IBL2...

 

Si chiude brillantemente la Regular Season del Rimini Riviera IBL2 che mantiene saldamente il secondo posto nella speciale classifica del girone B e si conferma come migliore squadra di Seconda Divisione IBL, raggiungendo di diritto le semifinali play-off.

Sul diamante amico di via Monaco è andata in scena la doppia sfida di ritorno con il Tommasin Padova, squadra prima della classe del campionato misto Serie A Federale/Seconda divisione IBL. Le due formazioni si dividono la posta (2-0 per i veneti all’andata), e Rimini Riviera incassa anche i complimenti dalla quotata formazione veneta per l’ottimo gioco e i tanti giovani messi in campo. Assenti Fabbri e Celli (Europeo Juniores), Di Raffaele (impegni familiari), Pellegrini Mattia (università), e i tanti giocatori come Biondi, Di Fabio, Norri, Papini in fase di recupero per superlavoro per gli impegni in Under 21, IBL2 e IBL1, gli inserimenti di Bannini, Cianci, Mularoni, Pellegrini Jacopo, Soatin Luca hanno abbassato ulteriormente l’età media della squadra, ma non hanno tolto nulla al suo effettivo potenziale. Gilberto Zucconi, che segue e allena il gruppo con grande sacrificio personale, si dichiara ripagato. Lo stesso Cris Catanoso si è molto divertito a condurre questi ragazzi in gara 2.

Da martedì, ripresa degli allenamenti per il pieno recupero di tutti i giocatori in vista delle semifinali di Play-off, che si svolgeranno in concomitanza con la serie di finale di Coppa Campioni fra Rimini e Bologna.

Primo incontro

Questa la formazione partente

GALLUZZI S. EC, 0/3 (GALLUZZI E. 0/1) - BABINI R. SS, 0/4 - CIT C, 1/4

PANDOLFI DH, 1/4 - BACCELLI 1B, 1/4 – BANNINI ES, 0/3 –

CIANCI 3B, 1/3 – MULARONI 2B, 0/2 (DI FABIO) – BABINI B. ED, 0/2.

 Sequenza punteggio

Padova               0 0 0 0 0 0 0 3 4 =   7

Rimini Riviera   0 0 0 0 0 0 0 0 0 =   0

La prestazione dei lanciatori:

GASPERONI Davide,               7 rl, 1bv, 2bb, 4k

RICCI MASOTTI Amerigo (L), 2rl, 5er, 6bv, 2bb, 2hp, 1k, 1wp

 

Al partente del Padova Faccini (1,62 pgl), il Rimini oppone Davide Gasperoni che, con una grande prestazione, per 7 inning conduce una partita equlibrata e piacevole da vedere, con i temibili battitori patavini che toccano inutilmente la prima base solo tre volte (!), sorretto da una difesa attenta ed impeccabile.

Dall’altro lato, il pitcher del Padova non è da meno, con i soli Simone Pandolfi, Cianci, Baccelli e Riccardo Babini che arrivano in base.

In particolare, al quarto inning la situazione più favorevole per i Pirati, ma il doppio di Baccelli viene annullato dalla sfortuna, con due line-drive di Cit e Bannini annullate in diamante.

All’ottavo, il Manager Zucconi chiama dal bullpen Amerigo Masotti. Il pitcher riminese inizia bene eliminando Sartori in diamante e De Lazzari al piatto (KL), ma perde precocemente il controllo e subisce i primi 3 punti. Fortunatamente per lui, con prima e seconda occupate, Enrico Cianci ha un ottimo riflesso sulla secca linea di Pestana (L5). In attacco, il Rimini crea un’altra situazione favorevole con Di Fabio e Battista Babini in base per ball, ma non riesce la giocata a sorpresa a Enrico Galluzzi.

Al nono i patavini allungano con altri quattro punti, mentre per i riminesi è il solo Cit a conquistare la base con un singolo. Si chiude così la partita con un punteggio che non rispecchia fedelmente l’ottima partita dei Pirati, che hanno dato nuovamente filo da torcere alla migliore squadra di tutta la A federale.


 

Secondo incontro

Questa la formazione partente

FOCCHI EC, 1/4 con 1rbi - BABINI R. SS, 1/4 con 1rbi – CIT C, 0/4 – PANDOLFI S. DH, 3/4 –

BACCELLI 1B, 2/4 con 1rbi – GALLUZZI E. ED, 1/2 - PELLEGRINI J. ES, 1/2 con 1rbi –

MULARONI 2B, 0/3 con 1rbi – CIANCI 3B, 1/4 (triplo) con 2rbi.

 Sequenza punteggio

Padova              2 0 0 1 0 0 0 1 0 =  4

Rimini Riviera  0 1 1 0 0 0 0 5 x =  7

La prestazione dei lanciatori:

CHERUBINI,                6 rl, 3er, 5bv, 2bb, 8k

RICCI MASOTTI (W), 2rl, 3bv, 1bb, 3k, 1wp

BACCELLI            (S), 1rl, 1bv, 1k

 

Il Padova si presenta con Medina sul monte (pgl 1,38), mentre Catanoso manda in pedana Cherubini. La partenza del pitcher riminese è subito in salita, con la base Pacini e le valide di Sartori e Sciacca che fruttano due punti al Padova, stoppato dall’ottima difesa di Cianci che cattura la rimbalzante di Maniero e ottiene il doppio gioco che pone fine al primo inning. Per i Pirati, il rientrante Focchi (per lui una lunga assenza in prestito al Firenze e per studi all’estero) ottiene la base per ball, ma anche il Padova ottiene il suo primo doppio gioco su Riccardo Babini mentre Cit è il terzo out.

Al secondo inning, Cherubini ingrana la marcia giusta e concede solo tre singoli fino al sesto, ma il Padova ottiene il terzo punto al quarto grazie a un errore difensivo, perché Cit tira lungo nel tentativo di bloccare la rubata di Sciacca. In attacco, i riminesi rispondono con Pandolfi (singolo), spinto a casa dalle valide di Galluzzi e Pellegrini. Al terzo inning il rookie Cianci, sul conto pieno, spara un triplo a destra e poi pareggia sulla valida di Babini, ma Medina non concede più nulla per il resto della sua prova.

Al settimo inning Catanoso offre un’altra chance a Masotti, chiamandolo a sostituire un ottimo Cherubini. Il nuovo pitcher riesce a contenere le mazze patavine, ma non può evitare il quarto punto del Padova all’ottavo. Anche il Padova deve ricorrere al bullpen e cambia Medina con Gregorio, che esordisce con una base ball a Babini, ma si salva sulla terza linea della giornata di Cit che favorisce il doppio gioco. Con due eliminati, Pandolfi batte un singolo al centro e, sul doppio a sinistra di Baccelli, si produce in un lunga corsa sulle basi che frutta il punto del 4 – 3. La successiva base ball a Galluzzi decreta la fine della prova di Gregorio, che viene sostituito da Tonellato, con il manager del Padova che rivoluziona la difesa. Bannini subentra nel box a Pellegrini e viene subito colpito, caricando così tutte le basi. Mularoni seleziona olto bene i lanci di Tonellato e ottiene la base ball che spinge a casa Baccelli per il pareggio (4 – 4). I singoli in sequenza di Cianci e Focchi fruttano i punti del sorpasso. Lo stesso Cianci viene poi eliminato nel tentativo di conquistare il cuscino di terza.

Al cambio di campo, Catanoso fa vestire i panni del closer a Baccelli, che risponde alla grande e sigilla il risultato sul 7 – 4 con il Padova che subisce la sua seconda sconfitta su 25 gare giocate.


HOME PAGE                              NEWS IBL2