16 - 02 - 2014 Giovani Marmotte Under 11 - Due sconfitte, ma...

 

Doppio incontro domenica per la nuova squadra dei Piratini Under 11

 

     Gara 1                                                                   Gara 2
     Riccione              4 0 3 4 4 = 15                            Rimini Riviera   0 0 4 1 4 =   9
     Rimini Riviera   4 0 3 0 4 = 11                            TP Falcons          4 1 4 0 4 = 11

Con il ragazzi e ragazze del Riccione, alcuni dei quali ci sono sembrati oltre l'età consentita dal regolamento e già dotati di buona esperienza di gioco, la squadra di Piero Fabbri non ha sfigurato affatto, e i Ragazzi hanno dimostrato di poter giocare alla pari con gli avversari.

In questa prima gara la nostra difesa soffre la maggiore potenza in battuta del Riccione, in particolare un paio di giocatori del Riccione che, come già annotato, erano decisamente più grandicelli ed esperti della media e lo hanno dimostrato con diverse lunghe battute contro il muro di fondo della palestra. La squadra di Fabbri, invece, presentava tutti giocatori al primo tesseramento fra cui alcuni Piratini in età minibaseball le cui battute, ancora troppo deboli, faticavano ad uscire dal diamante.

La piacevole sorpresa è stata la nostra difesa, che ha mostrato ai numerosi genitori presenti diverse azioni ben pensate e realizzate tecnicamente, condite da un doppio gioco difensivo!

Nella seconda partita i Piratini di Piero fabbri si sono trovati opposti ai Torre Pedrera Falcons, questa volta una squadra Esordiente in piena regola e già molto "performante".  Dopo un avvio incerto, sotto nel punteggio, hanno saputo reagire e recuperarere fino a portarsi in parità ad inizio della quinta ripresa, quando però alcune incertezze difensive hanno permesso ai Falchetti di segnare i punti decisivi.
Abbiamo visto i ragazzi esultare quando la squadra segnava punti e qualche lacrimuccia a fine giornata per le due sconfitte. Segno, questo, che i ragazzi ci tengono molto e hanno già acquisito un sano spirito sportivo. L'allenatore non drammmatizza: sono partite che ci consentono di imparare ogni volta qualcosa di più, sia sotto il profilo tecnico che regolamentare; la stessa scelta di schierare comunque tutti i giocatori in battuta e di alternare in difesa anche i giocatori al momento più indietro sotto l'aspetto tecnico testimonia la volontà di non guardare minimamente al risultato ma solo alla formazione del gruppo dei ragazzi e dei genitori e della squadra in campo.

Purtroppo, le altre squadre stanno vincendo di più, ma una squadra nuova di zecca può anche iniziare così per diventare, nel giro di uno-due anni di esperienza, un team fortissimo che darà filo da torcere a tutte le altre. Teniamo duro e divertiamoci imparando!

La Società rinnova i complimenti a tutti i ragazzi e ringrazia Piero Fabbri, che ha svolto anche il ruolo di Arbitro (gli UdG erano tutti alla Umpire Convention) e Chicca Cappelli per il supporto in campo e in panchina.


HOME PAGE                            TUTTE LE NEWS                           NEWS ESORDIENTI