19 - 01 - 2014 Torneo Giovani Marmotte, seconda giornata

 

SERRAVALLE RSM, 19 GENNAIO 2014

Al via oggi anche la categoria Under 9 sempre allo Sport Domus Multieventi di San Marino, mentre le altre due categorie U12 e U11 sono state "fermate" dalla improvvisa e imprevista indisponibilità del Palazzetto di Villa Verucchio.

In calendario oggi solo tre gare, con il San Marino che ha mostrato di essere più avanti nella preparazione, anche in questa categoria, rispetto alla concorrenza: pur trattandosi di bambini e bambine "alle prime armi", si sono viste buone assistenze in difesa e persino un doppio gioco. Con mazza e pallina "soffici", dal classico piedistallo (T-ball) anche in questa categoria minibaseball i sammarinesi hanno emulato i cugini più grandi e hanno esploso numerose linee e volate verso lo spazio profondo del palazzetto totalizzando parecchi punti. Del tutto rispettabile la risposta delle altre tre compagini: i piccolissimi di VALMARECCHIA, RIMINI RIVIERA, RIMINI 86 hanno giocato bene a larghi tratti e, soprattutto, hanno dimostrato il fresco entusiasmo per la loro prima volta in una gara ufficiale e per la gioia dei genitori al seguito.

cliccare sull'immagine per ingrandire
cliccare sull'immagine per ingrandire

La prossima giornata, per gli Under 9, si giocherà il 2 febbraio nella palestra Casadei di Viserba, mentre il Comitato Organizzatore dovrà studiare come recuperare le 10 gare in programma non disputate oggi a Villa Verucchio.

LA CRONACA

Il line-up di oggi, ovvero l'ordine con cui si presentano i giocatori in battuta, era composta da Mattia Leon RUGGERI, Filippo ZUCCONI, Francescco TARASSI, Matteo URBINATI, Federico MECCA, Manuel BALDUCCI, Tommaso LAGHI, RIccardo DRUDI, Mattia BOLDRINI, Edoardo CANARECCI, Matteo MORGANTI, Kevin SEMPRINI che si sono alternati nei vari ruoli difensivi. Assenti Jacopo BETTUELLI, Filippo FRANCESCHI, Davide GIORGETTI, Jacopo GOLFIERI e Alessandro THOMPSON.

Grazie al regolamento di gioco che cura di più l'aspetto ludico e promozionale della manifestazione, tutti i bambini si presentano al turno in battuta mentre, in difesa, giocano dal minimo di 7 al massimo in 10 per inning. Quasi alla pari degli avversari anche i Piratini, con qualche rara eccezione accompagnata dalle classiche lacrimucce di delusione, hanno sempre colpito e messo in gioco la pallina, talvolta con grande efficacia. Lo dimostrano i 22 punti segnati contro i 28 subiti nelle due partite. In difesa, sono anche riusciti a chiudere alcuni inning senza subire punti o limitando spesso i punti avversari facendo molti out sui corridori. In queste categorie, infatti, il limite dei quattro punti per inning serve proprio a equilibrare il punteggio e velocizzare il gioco. Molto belle alcune scene, quando la pallina veniva spedita verso i materassi blu sul fondo, con molti giocatori in erba che la inseguivano tutti insieme: ci vorrà del tempo per acquisire il senso della posizione sia per gli esterni che per gli interni, siamo ancora all'inizio!

Due "sconfitte", se così le vogliamo chiamare, nell'esordio dei Piratini di Gibi Zucconi alla loro prima gara in un Torneo Ufficiale di Baseball, anzi... di Mini Baseball. Ma lo stesso Manager, reduce da una nottataccia causa un disturbo di stagione, giustamente minimizza: "non parliamo di punteggi, per favore! Ho detto ai bambini di divertirsi e "sbagliare" liberamente, perchè "sbagliando s'impara!" anche nel gioco. Fino a ieri abbiamo lavorato su alcuni fondamentali più ludici che tecnici, e non abbiamo trasmesso ai bimbi messaggi e schemi di difesa particolari. Poi, si sono visti in campo parecchi bambini di nove anni che possono fare la differenza in battuta e l'hanno fatta (e che in Campionato giocheranno solo nella categoria superiore: gli ESORDIENTI n.d.r.). Dal prossimo allenamento metteremo in pratica qualche regola in più e faremo maggiore esercizio al T-ball piuttosto che con la pallina in movimento".

Tiziano Pellegrini


HOME PAGE                            TUTTE LE NEWS