19 - 06 - 2013 Tripletta per l’Under 21 del Riccione Baseball contro il Longbridge

En plein della squadra di Gibi Zucconi sul Longbridge Bologna nelle tre gare previste dal calendario di Under 21 girone B. Anche l’ultima giocata a Rimini il 19 giugno è stata vinta dai romagnoli con qualche patema ma condotta sempre in vantaggio. Il 6 a 5 finale è un po’ bugiardo in quanto i bolognesi hanno subito dal duo Di Raffaele (abbonati a succedersi sul monte) una no-hit e ai quale solo le basi ball ed i colpiti del partente Luca hanno dato qualche occasione per segnare.


Questa la formazione partente del Riccione:

15/ss Lorenzo Fabbri (0/3); 62/lf Papini (3/3); 13/c Lorenzo Di Fabio (1/2); 70/cf Federico Celli (1/3);

 30/1b MIrco Bannini (0/3); 37/rf Battista Babini (0/2); 24/3b Giulio Cianci (0/2);

25/p Luca Di Raffaele (0/2) (Federico Mularoni 2b – 0/1) ; 20/2b Lorenzo Di Raffaele (2/3);

       Sequenza punteggio           R  V  E

     Longbridge 1 3 0 0 1 2 0 =   5  0  0

     Riccione     3 2 0 1 0 0 X =   9  7  2

       Prestazione Lanciatori:   RL H  R ER BB SO

  DI RAFFAELE Luca           3.0  0  4    3    5    5

  DI RAFFAELE Lorenzo,W 4.0  0  1    0    2    2


Il Longbridge comincia subito aggressivo sulle basi e il primo uomo, colpito, ruba la seconda base, arriva in terza per errore nel tentativo di eliminarlo ed a punto su lancio pazzo. Poi Luca Di Raffaele ingrana la marcia giusta e con tre K consecutivi chiude il primo inning. Il Riccione si porta subito avanti al primo attacco grazie a Lorenzo Fabbri, che in base per ball ruba la seconda e viene spinto a punto dal singolo di Papini; Celli non si fa pregare ed alla prima palla nel mezzo la scaraventa nel fiume per l’homer del 3 a 1.

Il secondo attacco bolognese comincia come era finito il precedente, con un K, che però invece di convincere il pitcher riminese lo fa cadere in un periodo buio con ben 4 basi ball e due colpiti concessi che consentono ai bolognesi di portarsi momentaneamente in vantaggio. Il Riccione risponde immediatamente con Lorenzo Di Raffaele che imita il compagno Celli con un solo-homer per il pareggio; ci pensano poi Papini e Di Fabio che con due doppi consecutivi effettuano il sorpasso.

Luca Di Raffaele confermato al terzo inning, esegue alla perfezione i consigli del manager e chiude la sua prova, per aver raggiunto il limite di lanci prefissato, con tre veloci out. Anche l’attacco del Riccione si chiude a zero con tre out.

Al quarto Lorenzo sostituisce il fratello Luca, e chiude la pratica dell’attacco bolognese con zero arrivi in prima. I romagnoli allungano con lo stesso Lorenzo che batte una valida in diamante e arriva in terza sull’ottimo gioco di batti e corri eseguito magistralmente da Papini con un singolo all’esterno destro. La volata di sacrificio di Di Fabio conclude l'esercizio di stile e vale il 6 a 4.

Il Longbridge approfitta di un momento di rilassamento della difesa riccionese accorciando le distanze su quello che poi sarebbe stato il risultato finale: con un uomo in base colpito, poi arrivato in seconda per rubata, Di Raffaele fa battere una rimbalzante sulla terza base, Cianci guarda l’uomo in seconda che non si muove e poi tira in prima, ma il tiro impreciso non viene fermato da Bannini e il corridore segna il quinto punto; intanto l’altro corridore arrivato in seconda sull’azione precedente, ruba la terza e poi tenta, senza fortuna, la gran rubata a casa base ma si trova la strada sbarrata da un invalicabile Di Fabio.

Praticamente finisce qui l’incontro con il Longbridge che riesce solo due volte ad arrivare in prima e il Riccione che si spegne subendo anche due K dall’ultimo lanciatore bolognese, Clemente Nicolò, che si presenta con un ottimo controllo ed una discreta velocità pur essendo un classe ’98.

Da segnalare nel box di battuta il 3 su 3 di Papini con un doppio, il 2 su 3 di Lorenzo Di Raffaele con 1 homer, Celli con 1 su 3 con 1 homer e l’1 su 2 con due punti battuti a casa di Di Fabio.


HOME PAGE                              NEWS UNDER 21