08 - 02 - 2012 Antonio Di Fabio, un Tecnico italiano

 

Gli amici di Baseball on the Road hanno scritto un bell'articolo sul nostro Difa. Lo riportiamo come da loro pubblicato, certi di fare a tutti (speriamo anche ad Antonio) cosa gradita e soprattutto perchè svela lati sconosciuti ai più del nostro Manager. Insomma: dietro all'Allenatore scopriamo anche un Uomo, un marito, un papà...


Focus su Antonio Di Fabio. un Tecnico italiano 

Antonio nasce a Pescara nel 1957 e come tutti i ragazzi gioca a calcio. A 28 anni si innamora del baseball ed inizia a praticarlo. Si sposa con Paola e nel 1992 nasce il figlio Lorenzo che in terra Romagnola raccoglie la nuova passione del padre: il Baseball. Papà Antonio non è uno di quei genitori che accompagna il figlio al cancello del campo e se ne va per poi ritornare al termine dell'allenamento. E' pronto a mettersi a disposizione, a rendersi utile. La società lo inserisce nel roster e Antonio è pronto a fornire agli allenatori il suo aiuto. Le sue capacità sono immediatamente notate tanto che dal 2005 al 2007 è chiamato nello staff della Selezione Regionale Ragazzi dell'Emilia Romagna. Nel frattempo Antonio oltre al lavoro, la famiglia e il baseball coltiva i suoi hobby. Raccoglie tutto ciò che l'hi-fi ha creato dagli anni sessanta in poi: dischi in vinile, amplificatori a valvole, casse acustiche, ecc. Ama la musica Rock e Disco anni 70; ama i film d'azione e legge (poco confessa) libri gialli. Naturalmente ama tutto lo sport, ma predilige il baseball e come tutti i papà del mondo non manca mai di seguire il figlio Lorenzo che nel frattempo è diventato una giovane promessa tanto che nel 2011 vince il Campionato di IBL2.

Non tralascia però di aiutare i giovanissimi della sua società e dal 2009 forma la nuova squadra Ragazzi del Rimini Riviera. Sono tre anni di duro lavoro con tre allenamenti settimanali. Lo staff è completato dai coach Fabio Baggio Morano e Sergio Zucconi e dai Dirigenti Roberta e Roberto Perazzini e Massimiliano Gabrielli.

Alla finale di Arezzo è tutto in salita: tre partite in svantaggio fin da subito. Prima sconfitta contro il Parma per 4-5; Risultato capovolto con il Nettuno, 5-4; Sembrava strada spianata per lo Junior Parma, ma gli Emiliani escono sconfitti inaspettatamente per 8-0 ad opera dei Grizzlies Torino.

Ed è infatti l'ultima partita, la terza nei due giorni di finale dove ci si gioca il tutto per tutto. I Piratini vincono un drammatico incontro per 9-8 contro i temibili Grizzlies e attaccano lo scudetto alla maglia. Magia di un gruppo che ha saputo lavorare bene e raccogliere anche il risultato sportivo. "Tutto merito dei Ragazzi" si schernisce Antonio Di Fabio. L'umiltà è una dote che non manca ad Antonio che aggiunge: senza l'aiuto di chi ha fatto parte dello staff difficilmente avremmo raggiunto questi risultati. Ricevimento in Comune di Rimini da parte dell'Amministrazione Comunale e grandi feste per un risultato che resterà scritto negli annali della FIBS.

Caro Antonio, i nostri complimenti. Forse hai contribuito non poco alla crescita di questo gruppo di Ragazzi!


HOME PAGE                   SOCIETA'                 ARCHIVIO 2012