18 - 03 - 2012 Finale torneo Giovani Marmotte - memorial Luca Vitali

Tutto come da pronostico nella giornata conclusiva del Torneo Giovani Marmotte

La nostra Under 12 ha vita facile contro la Valmarecchia Blu e conquista agilmente il terzo posto (a consuntivo strettino, a dire il vero). L’Under 11, invece, nulla può contro i Falcons Esordienti e resta quarta; risultato in ogni caso di tutto rispetto considerando che la nostra compagine era pressoché l’unica di tutto il torneo ad avere un roster composto per metà da ragazzi in età da minibaseball. Onore al Torre Pedrera Falcons: le sue squadre vincono entrambi i gironi e conquistano un meritato terzo posto con il gruppo Esordienti.

 

Le partite della Pretelli Rimini

Under12

Il risultato finale, 8 a 6, non deve ingannare. I Piratini sono sempre padroni della partita. In attacco giocano bene e giocano ancor meglio in difesa. Uno strepitoso Quercioli è padrone dell’area Interbase (e non solo, tanto da mettere un po’ in ombra i compagni che gli giocano vicino) e grazie all’affiatamento con il Prima Base Zucconi, le assistenze vincenti sono numerose. Nell’ultimo inning, a risultato matematicamente acquisito, Piero Fabbri fa qualche esperimento provando nei ruoli chiave giocatori più giovani, e la Valmarecchia ne approfitta per siglare quattro, meritati, punti. Questi esperimenti hanno evidenziato non tanto differenze tecniche clamorose fra first choice e rookie, piuttosto una mancanza d’abitudine alla giocata d’istinto, con conseguenti inceppamenti degli schemi difensivi e una precisione di tiro non eccellente. Giocando, provando, giocando, e ancora riprovando le cose si sistemeranno.

Under11

La partita termina 3 a 13 per i Falcons. Rispetto allo stesso incontro di due settimane fa i Falcons mantengono il loro profilo, quello che cambia è il gioco della nostra squadra. In attacco tutti i giocatori sono, rispetto le individuali possibilità, sottotono. I più piccoli colpiscono molto piano e non riescono mai a bucare il diamante avversario, e ai più esperti manca la cattiveria del doppio forte e teso, cosicché anche con le battute più lunghe si finisce eliminati al volo o ci si limita ad un singolo. Nelle prime cinque riprese non si segnano punti e la terza base è raggiunta solo una volta. Solo all’ultima ripresa il torpore si dissolve dando origine ad un turno di battuta che porta a casa i tre punti del risultato finale. In difesa le cose vanno un po’ meglio della volta scorsa (cinque punti subiti in meno), anche se ancora di lavoro da fare ce n’è parecchio: le assistenze sono più precise, ma sono ancora tante le incertezze nelle prese (soprattutto al volo) e a livello tattico gli stalli sono un po’ troppi (giocatore con la palla in mano che non sa a chi rilanciarla), considerando che il diamante era stato affidato ai ragazzi con più esperienza.

Al termine della manifestazione una toccante cerimonia di premiazione: alla famiglia Vitali viene consegnata una targa alla memoria del figlio Luca, giovane Falcons e Nazionale Cadetti tragicamente scomparso 17 anni fa; quindi viene tenuto un minuto di silenzio in ricordo dei piccoli rimasti vittime nel tragico incidente del pullman della settimana scorsa in Svizzera, ed infine le consegne a tutti i giocatori dell’attestato di partecipazione.

Arrivederci nell’anno prossimo, asettiche e assordanti palestre addio e benvenuto alle polverose scivolate sui campi da gioco all’aperto (mamme, occhio alle promozioni del Dixan...)!


I Falcons Under12 con il "defender"
I Falcons Under12 con il "defender"
l'Under12, classificata terza
l'Under12, classificata terza
l'Under11, arrivata quarta
l'Under11, arrivata quarta


HOME PAGE                   RAGAZZI                 ARCHIVIO 2012