30 - 04 - 2012 Esordienti, nuovo successo contro i Goti a Godo

La pioggia non ferma gli Esordienti...

...che a Godo battono di ampia misura, 15 – 2, i Goti. Questi ultimi hanno una squadra giovanissima, tanto giovane che, regolamento alla mano, non potrebbero neanche schierare o quasi - un ragazzo del 2006, cinque del 2005, due o tre del 2004 più qualche rinforzo un po’ più grande – e ovviamente la differenza di età si è fatta sentire non poco, anche se a ben guardare anche il nostro gruppo non è che sia poi così “anziano”… Ad ogni modo facciamo veramente i complimenti a questa squadra che, se non perderà per strada i suoi componenti, abbiamo idea che fra un paio d’anni potrà raccogliere meritati e soddisfacenti frutti.

Dicevamo la pioggia: l’incontro inizia sotto qualche goccia, a metà partita la pioggia diventa battente e i Pitch-Coach faticano a centrare la zona dello strike tanto le palline sono viscide. Faticano al punto che l’arbitro, visto il tempo che minaccia sospensione dell’incontro e in accordo con i Manager, decide di considerare strike-out i ragazzi all’eventuale settimo ball a favore. Solo il nostro Lorenzo riesce a far applicare la nuova regola, ma per fortuna ci riesce una sola volta… Poi il tempo migliora, tanto che quando è ora di andarsene, dopo uno spuntino offerto dai padroni di casa, c’è il sole.

 

In mezzo a tutto questo c’è stata la partita. Il risultato parla da solo, i piccoli del Godo hanno fatto quel che potevano, e oltretutto sono incappati in una giornata decisamente positiva per i nostri ragazzi, che in difesa hanno giocato bene e in attacco hanno martellato come mai era successo prima: alla 20esima valida abbiamo perso il conto, ma siamo andati ben oltre. Hanno battuto tutti, anche i più piccoli, e finalmente abbiamo potuto vedere nei loro occhi la felicità per essere riusciti ad arrivare in base – olèèè! - prima della pallina.

 

Da segnalare che la tattica delle rubate comincia finalmente ad entrare in testa ai ragazzi, oramai in grado di decidere autonomamente quando è il momento di tentare, evitando una volta tanto di far perdere la voce ai suggeritori.

 

Per concludere facciamo, una tantum, un uso “personale” di questo spazio. Lo facciamo per dire a Nicola che non deve essere scontento di sé perché Francesco gioca meglio… E’ vero che gioca meglio, inutile raccontarcela, ma è anche vero che ha due anni in più, che è più alto ed è anche molto più forte… E poi oggi hai battuto valido, e almeno da guardare qui a lato, non mi sembra che tu sia proprio una pippa...



HOME PAGE                   RAGAZZI                 ARCHIVIO 2012