19 - 05 - 2012 Pretelli Rimini Riviera Allievi 10 - Goti 11

 

Goti                                3 0 2 5 0 1 1 = 12

Pretelli Rimini Riviera   4 2 0 0 0 5 0 = 11

 

Zoffoli M.7 0/1 Perazzini E.6 1/2 Peasaresi F.8 1/2 Albini S.1 3/3 Ruggeri D.3 0/1 Soatin E.2 1/2 Gabrielli A.5 0/1 (3bb) Solaroli P.9 0/2 Arnold A.4 0/1 sono entrati Bonemei D.0/1 e Carlini G.

Ancora fatale il primo extra inning, come già accaduto contro il Cral Mattei Ravenna, per la nostra squadra allievi che sul campo di via Monaco esce sconfitta per 12 a 11. La partita, come spesso accade quest’anno, evidenzia sì alcune buone giocate, ma ancora altrettante sviste difensive che solo con il lavoro in allenamento si possono eliminare. Da sottolineare che abbiamo incontrato un'ottima squadra che ha, nella parte centrale del line up, forti giocatori che hanno fatto vedere, soprattutto in attacco, potenza e tecnica.

Il manager Di Fabio, assistito dai preziosi collaboratori Lorenzo Santarini e Fabio Baggio affida la palla della partita a Stefano Albini (reduce dai try out, Venerdi 18/5, insieme a Federico Pesaresi e Enrico Soatin per la selezione regionale allievi in vista del torneo delle regioni di giugno che si svolgerà sul nostro campo). Il partente riminese, complici un paio di errori della difesa e un paio di buone battute degli avversari completa i suoi 2 inning con 3 punti concessi (2 rl.4k 3v.1bb.). L’attacco del Rimini, grazie al poco controllo del lanciatore partente (8bb) e a un lungo triplo di Albini confeziona 6 punti e si porta in vantaggio per 6 – 3 dopo 2 inning completi.

Sul monte sale il rilievo Ruggeri (anche lui reduce dai try out per la selezione regionale ragazzi) che trova molto bene l'area dello strike ma trova anche ottimi battitori che, trovanodo spesso la valida, nel 3° e 4° inning aumentano lo score dei Goti arrivando a 10 punti. Ruggeri, che “ha lanciato bene – dice Di Fabio – perché ha trovato costantemente l'area dello strike… Bravi loro a battere, meglio le valide che le basi ball” chiude con 2rl.8v.1bb. ma il merito va tutto alla squadra avversaria

Il rilievo dei Goti Ballardini per 3 inning (3°,4° e 5°) non concede più nulla al nostro attacco (5k 1v.), e dopo 4 inning completi il Rimini è in svantaggio 10 a 6.

La quinta ripresa inizia con il capitano Enrico Perazzini sul mound che, come solito, fa in pieno il suo dovere lanciando 3 inning (3rl.5k 4v.0bb.), ben aiutato dalla difesa, (pregevole l’out effettuato dal seconda base Alessandro Arnold che in tuffo cattura la palla ed elimina il battitore fra gli applausi degli spettatori), e chiude i suoi 3 inning (2+l extra inning) concedendo 2 punti.

E’ a metà del sesto inning che i Piratini, in svantaggio di 5 punti, sul terzo lanciatore dei Goti e come sempre nelle riprese finali, tirano fuori la grinta e l'orgoglio e riescono a pareggiare mandando la partita agli extra innings, dove purtroppo i Goti riescono a segnare il punto della vittoria.

Per il Manager Di Fabio “anche se l'occasione di ribaltare il risultato c'è stata, ma a festeggiare sono i Goti che tornano a casa con una bella vittoria, ci sono *luci ed ombre per la nostra squadra* ….voglio dire che si sta lavorando per ridurre queste ombre, riflettendo che la squadra ha un roster composto da soli tre giocatori del 98 (ultimo anno) e 12 ragazzi nati nel 99 e 2000…diamo loro il tempo di crescere con tranquillità e senza pressioni ulteriori e il futuro ci riserverà solo cose positive…voglio segnalare la prestazione nel box di Albini Stefano che chiude in battuta 3 su 3 con un singolo, un doppio e un triplo…gli è mancato il fuoricampo per completare il cycle, complimenti”.

Di Fabio chiude sullo spiacevole episodio arbitrale: “…vorrei scusarmi con tutta la squadra (ragazzi, coach e dirigenti) per la mia espulsione, tutti allenatori, giocatori, arbitri possiamo sbagliare, ma noi dobbiamo accettare sempre tutte le decisioni prese sul campo. Mi è dispiaciuto per la squadra ma soprattutto per il giocatore (Soatin Enrico) che si è visto annullare dall'arbitro, *con una decisione che ha visto solo lui*, un azione (rubata a casa base) che ci avrebbe dato un punto in più e che avrebbe gratificato il ragazzo per il bel gesto atletico. Questo però non giustifica il mio gesto e io per primo come allenatore devo dare il buon esempio, la mia espulsione è solo un cattivo esempio da non seguire. Ragazzi, giocate, divertitevi e accettate sempre quello ci riserva sia in positivo sia in negativo il campo. Infine voglio ringraziare i ragazzi del 2000 Alex, GianLuca, Riky e Samuele per il loro supporto nel dug out e in campo”.

Enrico Perazzini ballerina
Enrico perazzini sul monte
Gianluca Quercioli scivolata

Prossima gara mercoledi 23 maggio ore 17 sul campo dei fortissimi Falcons, che appaiono i favoriti per la vittoria del girone.


HOME PAGE                   ALLIEVI                 ARCHIVIO 2012