27 - 05 - 2012 Intervista a Federico Celli

 Su segnalazione di Piero fabbri, riportiamo l'intervista a Federico Celli pubblicata sul sito GrandeSlam.net


Federico Celli
Federico Celli (Baseballrimini.net)

Intervista a Federico Celli,

protagonista dell'IBL 2D con il Rimini Riviera

   

 Il sito Grandeslam.net, in occasione della serie d'interviste ai giocatori che si stanno particolarmente facendo notare nel campionato IBL Second Division, ha scelto come protagonista il lanciatore del Rimini Riviera Federico Celli. Classe '95, si sta mettendo in mostra nel campionato cadetto con 5 vittorie, nessuna sconfitta ed un'ERA di 2.16: numeri che un giorno gli permetteranno di poter giocare un ruolo determinante anche nella massima serie.

 

 

JOHN ROTONDO: Ciao Federico e benvenuto sul sito Grandeslam. Iniziamo l’intervista parlando della tua squadra, il Rimini Riviera. Nonostante la doppia sconfitta di domenica scorsa contro la Danesi Nettuno siete al comando dell’IBL2 con solo 4 sconfitte. Ti aspettavi un risultato del genere considerando che è il primo campionato di seconda divisione per il tuo team?

FEDERICO CELLI: Si, fin dalla prima partita mi sono reso conto che siamo un gruppo di ottimi giocatori e che quindi, anche per quest’anno, c’è la possibilità di fare un ottimo campionato. Un’altra nota positiva è il continuo miglioramento che vedo nella squadra nell'avanzare del campionato.

JOHN ROTONDO: La Seconda Divisione IBL è un campionato nuovo anche per te, ma sul monte di lancio ti stai facendo valere alla grande: 5 vittorie e nessuna sconfitta, un’ERA di 2.16 e gli avversari hanno una media battuta di .205 contro di te. Ti aspettavi numeri del genere ad inizio stagione? Inoltre sei stato convocato anche in IBL First Division tra le altre cose...

FEDERICO CELLI: Anche se si potrebbe fare meglio, sono molto contento delle prestazioni che sto avendo sul monte di lancio. Ad inizio campionato ho subito trovato il giusto feeling con il monte e questo lo devo al duro lavoro che ho effettuato quest’ inverno all'accademia italiana di baseball a Tirrenia. Al momento sono inserito nel roster di Ibl1 e mi impegno a seguire la squadra in quella che è la regular season. L’esordio che difficilmente mi scorderò è quello di Gara 3 a Parma, dove sono salito sul monte al 10° inning per lanciare gli extra-inning. La partita non è finita come avrei voluto…

JOHN ROTONDO: Raccontaci la tua storia sportiva, le giovanili dove le hai fatte?

FEDERICO CELLI: Dopo aver provato vari sport (nuoto,calcio,basket) all'età di 8 anni mio padre mi portò allo stadio del Rimini "la casa dei pirati" e da lì mi innamorai subito del baseball. Con la squadra dei ragazzi abbiamo vinto lo scudetto nel 2007, ma siamo sempre stati una squadra competitiva, lottando ogni anno per il titolo.

JOHN ROTONDO: Come detto in precendenza, avete perso entrambe le gare con il Nettuno nel primo turno di ritorno giocato questa domenica. Non avevate mai perso più di una partita per serie questa stagione e tralaltro con il Nettuno all’andata le avevate vinte entrambe. Cosa non ha funzionato stavolta?

FEDERICO CELLI: Il motivo principale sono sicuramente le poche valide (2 in gara 1 contro un ottimo Valerio Simone che lottava per una meritata no-hit). Stessa situazione si è presentata in gara 2 dove abbiamo battuto solamente 5 valide.In ogni caso, domenica il Nettuno si è presentato con la sua migliore formazione. Noi ci stiamo allenando duramente questa settimana per potenziarci in battuta in modo da arrivare al top per il fine settimana.

JOHN ROTONDO: Come pensi che si piazzerà la tua squadra questa stagione? Avete le carte per il titolo? E della formazione della franchigia in IBL cosa ne pensi, anche loro possono ambire allo scudetto?

FEDERICO CELLI: Un po’ per superstizione un po’ per non sbilanciarmi preferisco non fare alcun pronostico. In ogni caso siamo un ottima squadra composta da ottimi giocatori e sarà nostro dovere difendere il titolo conquistato l'anno scorso.

JOHN ROTONDO: Questo fine settimana avete un’altro incontro importante: affronterete in casa il Rebecchi Nordmeccanica Piacenza. Il turno di andata lo avete chiuso con una vittoria a testa, come prevedi finirà la serie del turno di ritorno?

FEDERICO CELLI: Sinceramente non mi piace fare dei pronostici, l’unica cosa che posso dire è che le dure ed intense sessioni di allenamento che svolgiamo settimanalmente daranno i loro frutti.

JOHN ROTONDO: Stai seguendo le imprese di Alex Liddi in MLB e di Alessandro Maestri nella lega Giapponese? Pensi che ci siano altri giovani italiani che seguiranno le loro orme? FEDERICO CELLI: Si, nel tempo libero mi diverto a vedere le statistiche ed i risultati di entrambi questi due fenomeni del baseball Italiano. Si, uno dei giovani più promettenti che conosco e che vedo tutti i giorni è Alberto Mineo (firmato nel 2010 con i Chicago Cubs) classe 1994. Giornalmente scherziamo immaginandoci un suo futuro in MLB, e sono sicuro che grazie alla sua determinazione potrà presto togliersi grandi soddisfazioni!

 

John Rotondo


HOME PAGE                   SOCIETA'                 ARCHIVIO 2012