22 - 05 - 2013 Campionato Ragazzi – Girone G - Rimini B... così non va!

 

Una partita dai molti volti quella di mercoledì contro il Riccione, dove i ragazzi di Santarini, Del Bianco e Chicca Cappelli, questa volta presenti con tutto l'organico, scendono in campo ma non entrano mai in partita, cosa da non fare mai, in particolare, quando nella squadra avversaria ci sono tanti ragazzi all'ultimo anno di categoria, con buone doti fisiche, tecniche e con buona esperienza di gioco.


Questa la formazione partente:

Ridolfi 1/2, Celli 0/2, Filippini 1/2, Mazza 1/2, Agugliaro 0/2, Bertozzi 0/1, Urbinati 0/1, Uberti 0/1, Daniele 0/1

Risultato finale

Rimini Riviera    3

BC Riccione     18


La partita

Il partente per il Rimini è Lorenzo Celli, che spesso mostra di avere acquisito discrete doti di controllo mentre, oggi, ha difficoltà a trovare la zona di strike e concede 6 basi ball nei 3 inning lanciati per la gioia dei riccionesi. Sei basi ball non sono un’esagerazione per questa categoria, tenuto conto che I Piratini sono quasi tutti al primo anno di esperienza di gioco; tuttavia, alla fine del 2° inning il Riccione guida già per 7-0.

In attacco, però, il Rimini parte forte con Nicola Ridolfi che, grazie ad una disattenzione della difesa avversaria, arriva in prima, ma i battitori successivi non riescono a spingerlo a punto.

Al 3° e 4° inning il Riccione allunga il vantaggio sui giovanissimi lanciatori Ridolfi e Giovanelli (entrambi classe 2004) che tuttavia mettono a segno il loro K quotidiano e mostrano delle ottime potenzialità da sviluppare.

Il 5° inning è per "tatanka" Filippini che nonostante abbia tirato domenica scorsa oggi mette insieme una buona prestazione. All'ultimo inning, finalmente una buona prestazione dei Piratini nel box mette a frutto gli unici 3 punti della partita. Durante la gara, spazio anche a D'angelo, Piva, Morri, Masi.


La disamina di Santarini

"Oggi ne abbiamo combinate delle belle!...forse i ragazzi erano un pò stanchi…con loro lavoriamo già tanto, e dovremo forse ripensare agli schemo di allenamento…decideremo insieme, con Dodo, Paolo e Chicca già da venerdi prossimo come stimolare e migliorare l’apprendimento dei fondamentali di gioco.

“In difesa gli schemi sono ancora poco chiari, ma il problema è fermare la palla e avere l’idea, un momento prima, su quale base e a quale compagno tirarla..solo un attimo dopo viene il problema dell’esecuzione tecnica più o meno perfetta, sia dell’assistenza che della ricezione, ma questo viene dopo! Un’altra cosa che non sempre facciamo bene, in partita, è come adiamo in battuta: se nemmeno proviamo a girare la mazza sul lancio buono, non produciamo gioco e non sapremo mai se la difesa avversaria è più brava della nostra..”.

“Continueremo a lavorare cercando di migliorare sia l'aspetto tecnico che l'aspetto mentale dei ragazzi. Crediamo molto in loro e vorremmo vedere che anche loro credono di potercela fare, basta un pizzico di attenzione e di grinta in più..lo stesso impegno che lo staff mette sul campo ogni mercoledi e venerdi. Sono ragazzi in gamba e devono solo credere di più in loro stessi, i risultati devono arrivare sul campo"

“Si, è vero, a un certo punto mi sono sentito in dovere di dire due paroline al manager avversario…niente di particolare, ma la sportività è un obbligo e non un optional…,una piccola sbavatura sulla grande prova dei ragazzi di Riccione che non centrano nulla, tuttavia mi sento di sorvolare sui commenti fatti dallo stesso allenatore ai danni dei nostri ragazzi e del nostro staff. Inoltre, anche nel baseball ci sono regole non scritte: la prima cosa che si insegna a un giocatore di baseball è che sopra di 15 punti non si fà più nè il bunt nè si rubano le basi.....però non tutti gli insegnanti hanno avuto la fortuna di crescere e di giocare nel Rimini."


Per la società...

...a parlare è il Segretario: "dispiace perdere, ma è pur sempre un gioco, dove l’esperienza, la fisicità e la tecnica contano davvero. Quest’anno, lo sapevamo tutti, l’intero gruppo dei 35 ragazzi costituisce un cantiene aperto dove la maggior parte ha iniziato da zero. L’abbiamo già detto, è uno scotto da pagare quando si chiude un ciclo e se ne apre uno nuovo. E altre nuove leve arriveranno, ne siamo certi, con le iscrizioni al 321 SPORT."

Piratini: su la testa! Per ora scrolliamoci di dosso la sconfitta e pensiamo alla partita di lunedi prossimo con i Goti di Godo.


HOME PAGE                              NEWS RAGAZZI B