25 - 07 - 2013 Ragazzi, torneo di Pesaro


Prima Giornata             Seconda Giornata             Terza Giornata             Conclusioni


Nella seconda giornata i Ragazzi di Cristian Giovanelli, Piero Fabbri e Dodo Uberti mettono a segno due nette vittorie che valgono il primo posto nel girone a pari punti con il S.Marino, (ma secondi nello scontro diretto) e la qualifica per la semifinale 2°- 3° posto con eventuale successiva finale 1°- 2° posto definitivo.

Seconda giornata - gara 3 - FANO

Questa la formazione partente del Rimini Riviera:

8 Mariani (0/1) - (Insigne bb), 7 Fabbri (2bb) - (Bruno), 6 Frisoni (0/1), 4 Cianci (0/1), 5 Pedrazzi (2c), 1 Panzetta (0/1), Baldini (bb) - (Tufano bb), 2 Pini (1/2) , 9 Crescentini (0/1)

       Sequenza punteggio                    R   V   E

       Rimini Riviera      1 1 4 2             8   1    0

       Fano                       0 1 2 x             3   3    0

       Prestazione Lanciatori:   RL K V BB C

       PANZETTA Pietro          2.0  4  0   1   0 

       PEDRAZZI Davide          1.0  1  2   2   0

 

Partita non entusiasmante per i nostri, che vincono con una sola valida a fronte di 3 subite. Decisamente bene il partente Panzetta. Giornata "no" per il rilievo Pedrazzi. Attacco sterile, la partita si decide al terzo inning.

Nel primo inning segnamo un punto sfruttando un'ingenuità della difesa avversaria, che con un uomo in prima e uno in terza tenta l'eliminazione del corridore che dalla prima ruba la seconda lasciando campo aperto alla marcatura del nostro uomo in terza. In base andiamo grazie alle basi ball. Per il resto subiamo 3 strikeout. Sul monte Panzetta concede una valida, ma poi due strike out e un out della difesa mettono fine alla prima ripresa.

Nella seconda ripresa altra grossa ingenuità del Fano, ma questa volta ad opera del loro Manager: Baldini va in base su ball, Pini finisce strike out e Crescentini viene eliminato in prima (nel frattempo Baldini arriva in terza); a questo punto il Manager avversario perde il conto degli out, esce dal dug out per far valere le proprie ragioni con l'arbitro, ma oltre a sbagliarsi non chiama tempo, e così mentre si discute e con mezza squadra volta ad ascoltare il proprio allenatore Baldini perfidamente trotterella sino a casa base e segna il nostro secondo punto! La partita prosegue con lo strike out di Mariani e l'inning termina. In difesa concediamo un punto (base ball e poi corsa sulle basi), ma niente di più con altri 2 strike out e un out della difesa.

Al terzo, e con il cambio dei lanciatori, l'incontro subisce una svolta. Il rilievo del fano concede 3 basi ball di fila, colpisce un quarto battitore (Pedrazzi), poi un'altra base ball. I lanci pazzi fanno il resto e per il Rimini sono 4 punti. Pedrazzi rileva Panzetta, e anche per lui sono tempi di vacche magre: prima di chiudere con uno strike out subisce due valide e concede due basi ball, ma la difesa lo assiste bene (notevole l'out al volo in prima di Tufano, che rileva Baldini); il Fano segna due punti e il Rimini allunga con un parziale di 6 - 3.

Quarta ripresa. Il tempo è scaduto e ci bastano due punti per la vittoria matematica. Nel box si presenta Tufano che riceve base ball; Pini batte valido, poi altre basi ball a Crescentini e Insigne, succeduto a Mariani. I lanci pazzi e le rubate decretano la fine della partita: entrano i due punti che ci servivano e l'incontro finisce. 


 

Ore 14.30 - La cerimonia di presentazione delle Squadre


 

Seconda giornata - gara 4 - PESARO

Questa la formazione partente del Rimini Riviera:

1 Panzetta 0/2, 7 Fabbri 0/1 - (Crescentini 0/1), 6 Frisoni (2bb 1c), 4 Cianci 1/2, 5 Pedrazzi 0/1 (Tufano), 8 Ridolfi 1/1, 2 Pini 0/1 (Bruno 1bb), 3 Baldini 1/2, 9 Mariani 0/1

       

       Sequenza punteggio                    R   V   E

       Rimini Riviera      4 2 1 2             9    3   2

       Pesaro                    1 0 0 x             1    2   2

       Prestazione Lanciatori:   RL K V BB C

       PANZETTA Pietro          1.0  2   1   0   0

       CIANCI Enrico                1.0  3   0   1   0 

       MARIANI Riccardo         2.0  3  1   1   0

 

Partita senza storia contro i padroni di casa. Il Rimini sempre in vantaggio e da subito, amministra e comunque incrementa. In campo c'è spazio per tutti.

Prima ripresa. In attacco segnamo 4 punti grazie ad altrettante basi ball, un colpito (Frisoni), e gli immancabili lanci pazzi. Panzetta è sul monte. Per lui, come spesso accade, tenti lanci prima di chiudere, pur eliminado al piatto due uomini. Il Pesaro segno un punto grazie al numero 2 del line up che batte valido e riesce a giungere a casa base spinto da un compagno (che viene eliminato in prima) e da un lancio pazzo.

Nella seconda ripresa incrementiamo il vantaggio con altri due punti. Ancora una volta senza battere valido, sfruttiamo al meglio una base ball (Ridolfi) e un salvo su errore di Pini: la difesa avversaria si sveglia ed elimina i tre nostri successivi battitori, ma nel frattempo si ruba e si segna. In difesa Cianci rileva Panzetta (bisogna cominciare ad andare di pallottoliere per riuscire ad arrivare alla partite conclusive con i migliori lanciatori disponibili), e per lui sono 3 rapidi strike out e 1 base ball concessa. In attacco.

Terza ripresa. finalmente si colpisce bene e Cianci spara un gran doppio che permette a Frisoni, andato in base su ball, di arrivare a casa. In difesa nuovo cambio sul monte, e Mariani rileva Cianci. La sua Ricky-Ball (oramai la sua palla è diventata famosa) continua a mietere vittime: per lui subito una valida, ma poi la difesa sistema le cose su un pop-out e su una toccata in diamante, poi una base ball e la ciliegina di una strike out.

Quarto ed ultimo inning. Il lanciatore del Pesaro diventa impreciso. Inizia le danze Frisoni, che spara una cannonata verso l'esterno centro che viene sorpassato, ma il compagno copre bene e per Francesco è solo un singolo. Con Bruno nel box di battuta, succeduto a Pini, Frisoni tenta di rubare la seconda, ma una brava difesa avversaria riesce a mandarlo anzitempo nel dug out. Bruno termina il suo turno ricevendo base su ball. E' la volta di Baldini: bordata da paura che gli vale un fuori campo interno! Successivamente le nostre mazze si addormentano un po' e uno strike out e un out in prima valgono il cambio campo. In difesa Mariani prosegue con il suo imperturbabile ritmo, per lui sono due strike out e poi la difesa chiude la partita con la terza eliminazione.

Il girone di qualificazione è terminato. Domani mattina sveglia alle 6.00 per essere in campo alle 9.00 a giocarci la semifinale contro il Godo, che agguanta il terzo posto in virtù di una netta vittoria contro un S.Marino già matematicamente primo.


Prima Giornata             Seconda Giornata             Terza Giornata             Conclusioni


HOME PAGE                              NEWS RAGAZZI