27 - 04 - 2013 Ulteriore vittoria sofferta contro gli Athletics Under 21

 

Questa volta il Manager Zucconi ha dovuto fare una vera rivoluzione nei ruoli della squadra Under 21 del Riccione che affrontava i pari età degli Athletics di Bologna sul campo di Ozzano dell’Emilia sabato 27. In realtà gli avversari erano praticamente tutti o quasi di categoria Cadetti in quanto anche loro, a causa di concomitanze con incontri di A Federale, non potevano utilizzare i titolari.

Il Riccione invece li aveva quasi tutti a disposizione, ma si presentava in campo con problemi riguardanti i lanciatori (Luca Di Raffaele con una spalla ancora dolorante e Norri in previsione di utilizzo il giorno seguente in IBL2), e con il ricevitore sempre da inventare; la formazione partente prevedeva un’inedita batteria con Mattia Papini sul monte e Lorenzo Di Fabio a ricevere. I manager si accordavano per disputare solo 7 inning.

Questa la formazione riccionese partente:

20/ss LORENZO DI RAFFAELE (2/4); 62/p PAPINI (2/3); 13/c DI FABIO (1/3); 51/cf BABINI (0/5); 19/lf MATTIA PELLEGRINI (2/4); 36/1b NORRI (1/2)(Albani 2/3); 24/3b CIANCI (2/5); 2/2b MULARONI (0/1)(SOATIN 2/2); 8/rf JACOPO PELLEGRINI (1/2)

            

     Punteggio:

     Riccione 2 0 1 1 4 2 0 = 10 15BV 3E

     Athletics 0 0 2 0 6 0 0 =   8   9BV 0E

Prestazione lanciatori      RL H R ER BB SO 

PAPINI Mattia                3.0  3  2   2    1    3

SOATIN Luca                 1.0  2  0   3    3    0

DI RAFFAELE Lorenzo 1.0  3  6   2    1    2

DI FABIO Lorenzo          2.0 1  0   0    2    5

In attacco il Riccione partiva deciso con la base gratis a Lorenzo Di Raffaele, che proseguiva in seconda su balk del lanciatore fino ad arrivare a casa sulla successiva valida di Papini, che raggiungeva anche lui la seconda per le scelte della difesa avversaria. Quindi provvedeva a rubare la terza e veniva spedito a casa da una valida di Norri.

 

Niente da dire sulla difesa con Papini tranquillo sul monte e gli interni che hanno lavorato bene senza commettere errori segnalando un solo arrivo in base nei primi due inning. Al terzo il Riccione allunga sul 3 a 0 con Mattia Pellegrini che batte valido sull’interbase e grazie a due rubatela seconda e la terza, costringe all’errore il ricevitore avversario su quest’ultima e prosegue tranquillamente a casa base.

 

Gli Athletics però non demordono e sul calo di Papini accorciano le distanze grazie ad una base ball e due valide consecutive, tra cui un doppio, che portano il risultato sul 3 a 2 per i romagnoli.

 

Nella ripresa successiva il Riccione allunga ulteriormente con Papini che batte la sua seconda valida, poi grazie ad un errore su pick off giunge fino in terza. La volata di sacrificio di Di Fabio consente il quarto punto. Nel Riccione Luca Soatin sostituisce Papini, ed insieme alla difesa porta a termine indenne la ripresa.

 

Al quinto l’attacco molto aggressivo del Riccione porta ad un big inning da 4 punti con tre valide consecutive di Albani (che sostituiva Norri in prima base), Cianci e Soatin, autore di un pregevole bunt che sorprendeva la difesa avversaria; con le basi piene la base ball a Jacopo Pellegrini faceva segnare il punto automatico ad Albani. Le successive valide di Lorenzo Di Raffaele e Di Fabio portavano a casa gli ulteriori punti, per il parziale di 8 a 2.

 

Ma gli Athletics non ci stanno e intravedono la rimonta grazie ad un Soatin che perde leggermente in controllo concedendo due basi ed una valida; viene sostituito da un improvvisato Lorenzo Di Raffaele che sul monte erano alcuni anni che non saliva. I suoi lanci iniziali sono troppo golosi per gli avversari che battono subito due valide e complici qualche lancio impreciso ed un paio di errori della difesa portano gli emiliani ad un insperato pareggio prima che Di Raffaele riesca a chiudere l’inning comunque con il suo secondo strike out.

 

Nell’inning successivo si è fatta vedere la risposta del Riccione che non ci sta a sentirsi minacciato, e come nell’inning precedente parte con le valide in successione di Albani, Cianci e Soatin e la base a Jacopo Pellegrini per un primo punto automatico. La volata di Papini consente l’ulteriore segnatura per il momentaneo vantaggio del 10 a 8.

 

Di Fabio passa dalla postazione dietro al piatto a quella davanti per lanciare gli ultimi due inning; cosa che esegue egregiamente concedendo solo una valida e due basi ball chiudendo di fatto la partita e le speranze avversarie.

 

Da segnalare purtroppo a fine partita un piccolo incidente che vedeva Federico Mularoni ferirsi ad una mano per la rottura della maniglia del miscelatore della doccia e che comportava la cucitura del tendine del dito anulare destro e alcuni punti di sutura che terranno l’atleta fuori dal gioco per diversi giorni. Dalla Società e da tutta la squadra un augurio di pronta guarigione e di un veloce ritorno sui campi di gioco.

 

Da segnalare nel box di battuta, il 2 su 2 di Luca Soatin, il 2 su 3 di Papini ed Albani, il 2 su 4 di Mattia Pellegrini e Lorenzo Di Raffaele, l’1 su 2 di Norri e Jacopo Pellegrini.


HOME PAGE                              NEWS UNDER 21