28 - 04 - 2013 Ragazzi "A", vincono contro il S.Marino, però...

 

I Ragazzi di Cristian Giovanelli portano a casa una vittoria importante contro il S.Marino “B” sul campo amico di via Monaco: dopo le due sconfitte contro Goti e Falcons, infatti, un’iniezione di fiducia per poter proseguire il campionato mantenendo alto il morale era proprio quello di cui i ragazzi avevano bisogno.


La formazione partente:

 Cuanci 1, Frisoni 2, Tufano 3, Mariani 4, Pedrazzi 5, Pini 6, Fabbri 7, Ridolfi 8, Baldini 9. Entrato successivamente Bruno.

 

Successione punteggio:

S.Marino B          1 0 0 1 4 0 =  6 

Rimini Riviera     4 2 3 1 4 /  = 14 


Nella prima ripresa il partente Cianci fatica a trovare l’area dello strike, e pur chiudendo il turno con tre strike out, concede anche una valida e tre basi ball che permettono al S.Marino di segnare un punto. In attacco la valida di Umberto Frisoni, cinque basi ball e qualche palla mancata del ricevitore avversario ci permettono di marcare quattro punti.

Nella seconda ripresa Cianci parte con uno strike out, quindi due basi ball consecutive e soprattutto il raggiungimento del 45° lancio fanno sì che Giovanelli opti per un cambio anticipato sul monte, affidando a Davide Pedrazzi il continuo dell’inning. Pedrazzi chiude con due strike out consecutivi e la ripresa prosegue con i nostri in attacco che, pur non battendo valide, riescono a marcare due punti grazie a tre basi ball e a tre toccate (Frisoni, Cianci, Fabbri) che valgono avanzamenti e punti RBI.


Terza ripresa. Pedrazzi parte concedendo una base ball. Sul lancio successivo il corridore tenta di rubare la seconda base, ma il ricevitore Umberto Frisoni assiste perfettamente un attento Romano Pini in seconda che blocca sicuro la scivolata dell’avversario. Seguono altri due strike out e il S.Marino chiude il suo attacco senza mettere altri uomini in base. Nella parte bassa della ripresa Ridolfi e Tufano toccano, ma non riescono ad arrivare in base. Ce la fa invece Baldini, poi Mariani spinge in avanti il compagno grazie ad una base ball, quindi Frisoni con un doppio porta a casa entrambi, poi non contento sfrutta due successivi lanci pazzi marcando il terzo punto. La ripresa si conclude con Cianci colto rubando in seconda, dopo essere giunto in prima grazie ad una base ball.

Quarto Inning. Nel box del ricevitore Frisoni lascia il posto a Riccardo Mariani. Pedrazzi tiene abbastanza bene la sua terza ripresa (BKKBK) e il S.Marino riesce a segnare un punto grazie ad un lancio pazzo e a una palla mancata. In attacco Pini va in base su ball, quindi segna il nostro decimo punto grazie a un bel doppio di Francesco Ridolfi.


Quinta ripresa. Pedrazzi scende dal monte e va a ricevere. Tocca a Romano Pini a lanciare. “Romy” però sente molto la sua “prima volta” infilando tre basi ball consecutive. Le cose poi migliorano un po’, Romano riesce a mettere strike out un avversario, poi un’altra base ball e entra il punto automaticamente. Quindi sempre Romano raccoglie una debole battuta ed assiste per l’eliminazione in prima, ma entra un secondo punto. Altra base ball e nuovamente le basi sono piene.

A questo punto su una palla mancata, ma prontamente recuperata, succede di tutto! Il corridore in terza base rinuncia a rubare il piatto e ritorna sui suoi passi, ma così non fanno i suoi compagni che proseguono la rubata, e così i sanmarinesi si trovano con la terza e la seconda occupate più un terzo corridore a metà strada fra esse. Nel frattempo Pedrazzi rilancia a Pini, che confuso da una situazione che certamente mai si prova in allenamento, tira frettolosamente in prima base dove Tufano, colto di sorpresa da un tiro che ovviamente non si aspettava, non riesce a trattenere la palla che finisce alle sua spalle. I corridori del S.Marino non sanno più cosa fare, e a “risolvere” ci pensa il suggeritore avversario che incita i suoi a riprendere la corsa sulle basi e così entrano altri due punti.

La partita si è improvvisamente (e pericolosamente) riaperta, ma per fortuna il nostro attacco reagisce in maniera insperata: nel box va Mattia Bruno (entrato al posto di Baldini) e batte la sua prima valida (e che gran bella valida!). Quindi è Mariani a toccare e giunge salvo in prima su scelta difesa con Bruno eliminato in seconda. Frisoni batte nuovamente valido, poi Cianci viene colpito. E’ la volta di Pedrazzi che batte valido, poi Pini che va in base su ball, e per finire altra battuta valida di Matteo Fabbri. Anche il Rimini Riviera così segna quattro punti, e soprattutto raggiunge la vittoria matematica.


Nella sesta ripresa Giovanelli si dedica agli esperimenti provando sul monte Riccardo Mariani, che ben assistito dalla difesa ha gioco facile su un avversario oramai demotivato e che non segna punti.

"I ragazzi hanno vinto meritatamente ed è giusto che ne siano contenti – ci dice Cristian Giovanelli al termine della partita – ma è anche giusto sottolineare il fatto che, momento di follia al quinto a parte, ho notato come alcuni giocatori fra i più esperti siano scesi in campo poco concentrati e poco propensi a “sacrificarsi” per il gruppo. Peraltro altri ragazzi, che solitamente restano un po’ in ombra, oggi finalmente hanno dato tutto quello che potevano. E’ bene che il gruppo si renda conto che qui non esistono titolari e riserve. Al di là del saper fare, io schiero chi si impegna, vincere o perdere mi interessa relativamente! Dal prossimo allenamento voglio vedere facce più grintose e soprattutto atleti convinti che i consigli degli allenatori indichino effettivamente la strada giusta da percorrere".


Nel prossimo turno, l'ultimo del girone di andata, incontreremo il Valmarecchia, mentre Godo e Fakcons, le due squadre ancora a punteggio pieno, giocheranno fra loro: vincendo a Villa Verucchio il secondo posto nel girone si avvicinerebbe non poco, per cui massimo impegno!


HOME PAGE                              NEWS RAGAZZI