29 - 06 - 2013 Sfortunata gara contro gli Athletics per il Riccione Under 21

Sempre con la cronica carenza di atleti e soprattutto senza lanciatori di ruolo utilizzabili (Albani, Norri, Papini e Mattia Pellegrini infortunati, Luca Di Raffaele partente l’indomani sempre contro gli Athletics sullo stesso campo ma con il Rimini di IBL2) i ragazzi di Gibi Zucconi sul campo di Ozzano dell’Emilia (BO) perdono contro i pari età bolognesi per 7 a 4 più per propri demeriti che per il valore degli avversari.



Questa la formazione riccionese partente: 24/3b GIULIO CIANCI (2/4); 20/p LORENZO DI RAFFAELE (0/3); 15/ss LORENZO FABBRI (0/2); 30/c MIRCO BANNINI (2/3); 37/cf BATTISTA BABINI (0/3); 8/lf JACOPO PELLEGRINI (2/3); 25/1b LUCA DI RAFFAELE (0/3); 12/rf LUCA SOATIN (0/2)(PAPINI 0/1); 2/2b FEDERICO MULARONI (0/2)



Punteggio:

Riccione 0 0 0 3 0 1 0 = 4 6 BV 2 E

Athletics 0 0 0 0 6 1 X = 7 2 BV 0 E

 

Prestazione lanciatori      RL H R ER BB SO

DI RAFFAELE Lorenzo   4.1  2  3   3     4    7

FABBRI Lorenzo,        L   0.1  0  3   2     3    0

CIANCI Giulio                  1.1  0  1   0     1    0

 



Al primo Giulio Cianci battezza il partente avversario con un singolo a sinistra, ma è solo una fiammata perché fino al 4° rimarrà l’unico arrivo in base. Sul monte riccionese Lorenzo Di Raffaele, è il non-lanciatore (buone le ultime sue prestazioni nel ruolo) scelto come partente; la sua prova è stata ottima per 4,1 IP, dopo di che con oltre 70 lanci nel braccio cede la palla a Lorenzo Fabbri, che il manager preferisce come rilievo per la sua esperienza.



Al quarto il Riccione passa in vantaggio grazie ad un calo del lanciatore: Lorenzo Di Raffaele e Fabbri ricevono la base gratis, Bannini con una valida da manuale a destra spinge a casa il primo punto e un uomo in terza; poi ruba la seconda e con Jacopo Pellegrini che lo imita alla perfezione sono altri due punti che entrano per il momentaneo 3 a 0.



Al quinto dopo un attacco a vuoto, in difesa Fabbri entra sul mound a basi piene, ma non riesce a contenere l’attacco avversario come sperato e a causa di un controllo imperfetto concede la base per il primo punto automatico; seguono poi una volata di sacrificio per il secondo punto e altre due basi ball oltre ad un colpito che porta a 5 i punti dello scorer bolognese. Dopo un lancio pazzo ed uno che il ricevitore Bannini non trattiene, Gibi propende alla sostituzione con l’esordio di Giulio Cianci; il nuovo non-pitcher non riesce a impedire un’ulteriore segnatura per poi chiudere l’inning.



Il Riccione prova a rispondere al sesto, ma non riesce ad andare oltre un solo punto grazie alle valide ed alle rubate di Bannini prima e Jacopo Pellegrini poi (i più produttivi in attacco, insieme a Cianci); gli Athletics rispondono subito approfittando di due errate assistenze tra i fratelli Di Raffaele, Lorenzo in terza e Luca in prima, e di un balk chiamato dall’arbitro per il punto del definitivo 7 a 4 a favore dei bolognesi.



L’ultimo attacco romagnolo porta il solo Cianci in base per un singolo al centro, per poi spegnersi.

Da segnalare nel box di battuta il 2 su 3 di Bannini e Jacopo Pellegrini e il 2 su 4 di Cianci.


HOME PAGE                              NEWS UNDER 21