XXV TORNEO "CITTA' DI RIMINI"

Categoria Ragazzi

Rimini 14-15-16-17 Luglio 2011

REGOLAMENTO

 

1 - MODALITA' DI PARTECIPAZIONE

1.1 L'A.S.D. RIMINI RIVIERA GIOVANI BASEBALL & SOFTBALL in collaborazione con l'Associazione Sportiva RIMINI BASEBALL, organizza il XXV “Torneo Città di Rimini” - riservato alla Categoria Ragazzi al quale potranno partecipare le Società invitate dal Comitato Organizzatore.

Il Comitato Organizzatore garantisce il pernottamento delle squadre di fuori provincia presso le strutture della Società Falcons Torre Pedrera di Rivabella e dello Stadio del Baseball di Rimini mentre il soggiorno è previsto presso i campi di Rimini dove verranno consumate, colazione, pranzo e cena. Vitto e alloggio sono comprese nella quota di partecipazione al Torneo. Le partite saranno disputate presso i campi "Piratini" e “Corsari” annessi allo stadio del Baseball di Rimini in via Monaco, 2, pertanto si richiede la massima autonomia per gli spostamenti.

1.2 Tutti gli atleti partecipanti dovranno essere regolarmente tesserati alla F.I.B.S. e nati negli anni 1999-2000-2001-2002.-

1.3 Ogni Società partecipante dovrà consegnare al Comitato Organizzatore, per ogni ragazzo, copia del tesserino F.I.B.S., di un documento di riconoscimento e del certificato d'idoneità alla pratica sportiva non scaduto.

1.4 Ogni Società, salvo preventiva autorizzazione del C.O., potrà partecipare con non più di tredici ragazzi e l'elenco degli stessi, con relativo numero di casacca, dovrà essere consegnato al Comitato Organizzatore prima dell'inizio della manifestazione.

1.5 L'elenco degli atleti ed i numeri di casacca non potranno subire variazioni per tutta la durata del torneo.

1.6 Ogni Società dovrà consegnare al Comitato Organizzatore una scatola di palline kenko.

1.7 Non è consentita la partecipazione di squadre composte da giocatori provenienti da più società se non autorizzata dal C.O..

1.8 E' vietata la partecipazione di ragazzi fuori quota (non nati negli anni suindicati).

1.9 Per tutte le norme non previste dal presente Regolamento si fa riferimento a quello federale ed alla C.A.A.F.-

 2 - CALENDARIO, TABELLONE E DETERMINAZIONE DELLE CLASSIFICHE

2.1 GIRONI DI QUALIFICAZIONE

Le squadre partecipanti, divise in due gironi, s'incontreranno tra di loro con partite di sola andata.

In ogni partita verranno assegnati 2 punti alla squadra vincente, 1 punto ad entrambe in caso di parità e 0 punti alla perdente.

In caso di parità di punteggio fra due o più squadre per determinare la classifica si procederà come segue: A) Scontro diretto; B) Miglior differenza punti; C) Minor numero di punti subiti; D) Maggior numero di punti segnati; E) Sorteggio.

Nei suddetti casi C) e D) i punti saranno rapportati alle riprese disputate.

2.2 Le partite di qualificazione saranno così denominate: gare da R1 a R20; così come indicato sul Calendario.

Le squadre in ordine alla classifica finale del girone di qualificazione assumeranno rispettivamente la seguente denominazione: squadre 1R - 2R - 3R - 4R - 5R per ciascun girone A e B.

2.3 SEMIFINALI E FINALI

Gli accoppiamenti delle finali per il 1° e 3° posto (Finale 3°- 4° posto: PSFR1- PSFR2 (gara FR3); Finale 1°-2° posto: VSFR1- VSFR2 (gara FR1) saranno determinati da due semifinali alle quali accederanno le prime due classificate di ogni girone (SFR). Gli accoppiamenti per le rimanenti finali saranno i seguenti: Finale 9°- 10° posto: 5RA-5RB (gara FR9); Finale 7°- 8° posto: 4RA-4RB (gara FR7); Finale 5°- 6° posto: 3RA-3RB (gara FR5).

2.4 Nelle finali per il 3°/4° posto, in caso di risultato di parità, la squadra vincente sarà determinata come segue: A) Maggior numero d’arrivi in terza base; B) Maggior numero d’arrivi in seconda base; C) Maggior numero d’arrivi in prima base; D) Sorteggio.                                                                                

Nella partita valevole per l'assegnazione del primo e secondo posto in caso di parità, dopo sei innings completi oppure al termine dei rispettivi limiti di tempo, sarà applicata la regola del tie-break.

2.5 Tie-break. Sarà applicato nella finale per il primo e secondo posto, in caso di parità, dopo sei innings completi oppure al termine dei rispettivi limiti di tempo. Nel primo inning supplementare la squadra in attacco inizierà a giocare con un corridore di cortesia in seconda base e zero out. Nell’eventuale secondo inning supplementare la squadra in attacco inizierà a giocare con un corridore di cortesia in terza base e zero out. In caso di parità dopo due innings supplementari la squadra vincente sarà determinata con i criteri di cui al punto 2.4.

3 - SVOLGIMENTO DELLE GARE

3.1 Tutte le partite del Torneo, esclusa la finale per l'assegnazione del primo e secondo posto, si disputeranno in sei innings con limite di tempo di un'ora e trenta minuti. Dopo un'ora e venti minuti non si inizia un nuovo inning.

3.2 Ogni mezzo innings avrà termine quando la squadra in difesa avrà completato la terza eliminazione o la squadra in attacco avrà segnato il quarto punto.

3.3 La finale per il 1° e 2° posto Ragazzi si disputerà in sei innings con un limite di tempo di due ore.

3.4 Per le gare dei gironi di qualificazione la squadra di casa è determinata dal Calendario; per tutte le finali per designare la squadra di casa si ricorrerà al sorteggio.

3.5 In tutte le gare del torneo la squadra di casa che si dovesse trovare in vantaggio dopo 5 innings e mezzo o al termine dell'ora e trenta minuti non deve terminare il proprio attacco.

3.6 La squadra che non si presenterà sul terreno di gioco entro 15 minuti dall'orario ufficiale della gara, sarà considerata perdente con il punteggio di 6-0.

3.7 In caso di sospensione per pioggia la partita sarà considerata ufficialmente valida se saranno stati giocati almeno 3 innings completi o 2 e mezzo, se ad essere in vantaggio sarà la squadra di casa, oppure almeno 50’ di gioco effettivo. Ogni decisione in merito alle gare sospese sarà comunque presa dal C.O. e sarà insindacabile.

3.8 Il tempo d’ogni incontro va preso al momento in cui la squadra in difesa completa la terza eliminazione oppure la squadra in attacco segna il quarto punto. Se nel completarsi delle citate azioni il limite di tempo previsto per iniziare il nuovo inning non è ancora scaduto, l'inning successivo dovrà comunque iniziare.

3.9 Verrà applicata la manifesta inferiorità nei casi in cui sia stata superata l’ora e trenta minuti di gioco ed il risultato veda una qualsiasi delle due squadre vincente con più di 10 punti; l’arbitro chiamerà il termine partita al raggiungimento di detto risultato ed al superamento del tempo previsto.

 4 - REGOLE PER I GIOCATORI

4.1 Un lanciatore nell'arco di tutto il torneo non potrà lanciare per più di dieci riprese, con un massimo di tre riprese per ogni partita.

4.2 In una giornata solare un lanciatore non potrà lanciare per più di quattro riprese totali. Questa regola (assorbente su qualsiasi altra regola federale) vale nella giornata in cui una squadra deve giocare più di una partita.

4.3 In ogni caso un lanciatore non potrà lanciare nella finale più di tre innings (compresi gli innings supplementari). Questa regola è assorbente su qualsiasi altra norma (anche federale).

4.4 Ad ogni lanciatore sarà addebitato un inning lanciato anche se avrà effettuato un solo lancio.

4.5 Per facilitare lo svolgimento ed abbreviare i tempi morti delle gare, nelle stesse è' facoltativo l'utilizzo del corridore di cortesia sia per il lanciatore sia per il ricevitore che, in fase di attacco, dovessero trovarsi sulle basi con due giocatori out. Uno stesso giocatore può essere utilizzato più volte come corridore di cortesia.

4.6 In caso di fuoricampo esterno (e solo in questo) saranno considerati validi tutti i punti battuti a casa nell'azione.

4.7 Le squadre potranno essere mistesenza preclusioni per le atlete femmine, che potranno giocare in tutti ruoli difensivi ed offensivi con gli stessi diritti e doveri degli atleti maschi (ai sensi delle indicazioni della C.A.A.F. 2011 per l'attività giovanile).

 5 - ARBITRI - GIUDICI DI GARA - CLASSIFICATORI

5.1 Gli arbitri, i giudici di gara ed i classificatori sono nominati dal Comitato Organizzatore. Ogni decisione o giudizio dell'arbitro è inappellabile e ad esso compete il pieno controllo della gara. Al giudice di gara compete il controllo dei giocatori e delle gare stesse. Non è ammesso nessun protesto tecnico; solo la violazione dell'art.4 (lanciatori) da diritto alla vittoria per forfait. I classificatori designati avranno cura di stilare il ruolino degli incontri.

5.2 La classifica del miglior battitore sarà determinata con la Media Battuta (MB); per partecipare a questa classifica ogni giocatore dovrà avere almeno 7 AB (presenze Alla Battuta). In caso di parità il vincitore sarà determinato con il seguente criterio: A) Maggior numero di AB; B) Maggior numero di fuoricampo (esterni); C) Maggior numero di fuoricampo (interni); D) Maggior numero di tripli; E) Maggior numero di doppi; F) Giocatore più giovane.

5.3 La classifica del miglior lanciatore sarà determinata con la Media di strike-outs effettuati; per partecipare a questa classifica ogni giocatore dovrà aver lanciato almeno 5 riprese. In caso di parità il vincitore sarà determinato con il seguente criterio: A) Maggior numero di innings lanciati; B) Maggior numero di strike-outs effettuati; C) Minor numero di basi ball concesse; D) Minor numero di battute valide concesse; E) Giocatore più giovane.

5.4 Le statistiche degli innings supplementari saranno considerate nella classifiche individuali.

 6 - RESPONSABILITA'

Il Comitato Organizzatore declina ogni responsabilità derivante da eventuali incidenti che avvenissero prima, durante e dopo lo svolgimento del torneo. Sarà quindi a cura della rispettive squadre l'onere di dotare ogni singolo giocatore della necessaria copertura assicurativa.

7 - ACCETTAZIONE

Copia del presente Regolamento è stata letta, approvata ed accettata dalle squadre partecipanti e la si restituisce per presa conoscenza.

 

IL COMITATO ORGANIZZATORE